• SPEEDUP
  • Cambio gratuito entro 30 giorni
  • Original Dynafit Markenshop

RACE | 22.05.2018 | Dennis Forte | Foto (c)Haakon Funderud Lundkvist

Nuovo record mondiale nello scialpinismo: Lars Erik Skjervheim percorre 20.939 metri di dislivello in 24 ore

Duro allenamento, condizioni esterne perfette e una passione totale per lo scialpinismo: Lars Erik Skjervheim si è allenato per tre anni per prepararsi a questo giorno, compiendo grandi rinunce e mettendo la vita sociale al secondo posto. Ora il fine settimana tra il 19 e il 20 maggio è fisso in agenda. In 24 ore percorrerà 20.939 metri di dislivello, battendo abbondantemente il record attuale. Lars è stato accompagnato da Malene Blikken Haukøy, che nello stesso tempo ha raccolto 15.440 metri di dislivello, fissando il primo record per il mondo femminile.

In Norvegia, nelle vicinanze di Voss, si trova l‘area sciistica Myrkdalen, dove ci sono le condizioni perfette per battere il record. Lo start è alle 15 in punto del 19 maggio 2018. Si parte a velocità moderata, in tranquillità. Applicare le pelli, salita, rimuovere le pelli, discesa… un giro dopo l’altro, i due portano avanti il loro programma su un percorso di circa 1,9 chilometri e 460 metri di dislivello. Familiari e amici li stanno a guardare, gioiscono con loro, li incitano e li sostengono. A metà del percorso è stato allestito un punto di ristoro con delle bevande, mentre sul punto più in alto si trova il mangiare, per consentire ai due atleti di rifocillarsi durante l’impresa senza perdere troppo tempo.

Non lo farò mai più!

Le prime ore trascorrono veloci, e Lars Erik e Malene se la cavano molto bene. Lars Erik si avvicina al record mondiale, metro dopo metro, e sta ancora bene. Anche l’arrivo dell’oscurità non rappresenta un problema, almeno non all’inizio! Il suo obiettivo è battere l’americano Mike Foote, che nel marzo 2018 ha fissato un nuovo record con 18.644 metri di dislivello: Lars Erik gli sta alle calcagna. Dopo quasi dieci ore di marcia anche Malene è ancora in forma. Lei è meno sotto pressione del suo compagno di avventura, perché nella categoria femminile non è ancora stato registrato un record ufficiale. È lei la prima!

Domenica 20 maggio. Ancora due ore e i primi raggi del sole illumineranno il percorso. Lars Erik inizia a diventare più lento, dalla luce della lampada frontale si vede che il suo respiro aumenta. È anche tormentato dai crampi alla gamba destra “La parte più dura è stata fra la 14sima e la 19sima ora. Sentivo la mia energia diminuire sempre più“ racconta. Ma non molla, continua a lottare contro la difficoltà mentale e fisica e alla fine della giornata acquista nuova energia. Deve resistere ancora cinque ore, vede già la luce in fondo al tunnel …

 

Alle 15 in punto, a esattamente 24 ore dallo start, l‘impresa di Malene e Lars Erik giunge al termine. Ce l’hanno fatta! Lars Erik aggiunge al vecchio record ben 2.295 metri di dislivello, e Malene è la prima donna a fissare un record di 24 ore di scialpinismo. La passione per lo scialpinismo li ha portati entrambi a destinazione.