copied 3d url is missing successfully copied to clipboard
  • DYNAFIT ONLINE STORE ufficiale
  • Reso gratuito entro 30 giorni
  • 55 % dei prodotti sono realizzati nelle Alpi

Speedup! Ecco cosa ti serve per le competizioni da sci alpinismo

Patrouille de Glacier, Mezzalama, Sellaronda, Erztrophy o Jennerstier – le competizioni di sci alpinismo diventano sempre più popolari. Ma qual è la differenza fra l’attrezzatura da gara e quella da normale sci alpinismo? Vi spieghiamo le differenze e vi sveliamo cosa conta davvero, nella lotta contro il tempo.

Attrezzatura da gara: Peso minimo per massima velocità

Per arrivare sul podio nelle competizioni sci alpinistiche bisogna senza dubbio fare attenzione al peso dell’attrezzatura. Le regole ufficiali garantiscono condizioni eque e sicurezza, i limiti e i requisiti minimi vengono stabiliti dagli organizzatori, che si orientano però alle normative della ISMF (International Ski Mountaineering Federation).
In linea generale, l'attrezzatura da competizione deve essere leggera, altamente funzionale e al contempo completamente affidabile. Ogni grammo conta, e non ci sono posto né tempo per attrezzatura ingombrante o poco agevole. La parola d’ordine è concentrarsi sull'essenziale, e il comfort non è una priorità. Per questo i neofiti e i classici sci alpinisti amatoriali non apprezzano molto l’attrezzatura da gara. DYNAFIT ha dedicato alle competizioni sci alpinistiche un’intera collezione da Race che include tutto ciò che serve, ma richiede una tecnica avanzata per essere utilizzata sulla neve con buon esito.

Sci da competizione: Sottili e leggeri

 

Gli sci da competizione sci alpinistica non sono costruiti per divertirsi sulla neve, ma per essere il più veloci possibile in salita e risparmiare energie. Specialmente gli sci da Race, come i DNA o i Mezzalama di DYNAFIT, pesano fra i 700 e gli 800 grammi e hanno una larghezza al centro di circa 65 mm. Ai sensi del regolamento della ISMF, gli sci da gara devono avere lamine metalliche e devono essere corti, per essere il più maneggevoli possibile, ma anche in questo caso ci sono delle indicazioni della ISMF: la lunghezza minima è di 160cm per gli uomini e 150cm per le donne.

Attacco da gara: Minimalismo per eccellenza

Gli attacchi pin ultraleggeri sono irrinunciabili per le gare. Questi modelli si concentrano sull'essenziale, per risparmiare più peso possibile, e sono privi di alzatacchi o ski stopper. In questo modo gli attacchi da gara raggiungono un peso di circa 100 - 130 grammi. Il regolamento della ISMF prescrive per gli attacchi lo sgancio sia verticale che laterale, e che il tallone si muova liberamente in salita. Non è invece previsto un peso minimo. L'attacco più leggero attualmente sul mercato è il P49 di DYNAFIT, che pesa appena 49 grammi e ha pin collocati direttamente sulla punta dello scarpone, per una salita e discesa dall'attacco ancora più facile ed efficiente, fattore che in gara può far risparmiare tempo. 

Scarpone da gara: Ascesa in velocità

Anche per quanto riguarda gli scarponi da gara la parola d’ordine è: il troppo stroppia. Sono obbligatori due sistemi di chiusura, e lo scarpone deve essere più alto della caviglia, per il resto tutto è consentito. Gli scarponi da gara come il DNA di DYNAFIT sono ideati per consentire la massima libertà di movimento mantenendo un peso minimo, per essere il più veloci possibile in salita. Il cambio dal modus salita a discesa avviene in pochi secondi. Per quanto riguarda l’isolamento e la stabilità bisogna invece fare delle rinunce. Per discendere veloci e sicuri con uno scarpone da gara bisogna essere degli sciatori eccellenti, per questo molti sci alpinisti che si dedicano solo saltuariamente e per hobby alle competizioni scelgono una via di mezzo fra stabilità, comfort e peso, preferendo uno scarpone per lo sci alpinismo in stile speed.

30%
DNA Helm
DNA Casco 0900 - M
CHF 259.00 CHF 181.30

Tuta da gara: Come una seconda pelle

Durante le gare di scialpinismo si suda, e parecchio. Pertanto, l’abbigliamento deve essere traspirante per regolare la temperatura del corpo mantenendola ottimale, è tuttavia necessario anche proteggersi dal vento e dagli agenti atmosferici. In gran parte delle competizioni è obbligatorio garantirsi uno strato di protezione dalle intemperie, come una giacca e relativi pantaloni anti vento o anti pioggia, e almeno uno strato deve essere indossato. Le tute da gara come la DYNAFIT DNA Race Suit offrono molti vantaggi: vestono come una seconda pelle, sono leggerissime e consentono di muoversi liberamente. La tuta DNA Race Suit ha accessori intelligenti come una tasca interna per le pelli, passanti da indossare sopra gli scarponi e aperture per accedere velocemente al meccanismo ski-walk. 

Zaino da gara: Compatto e pratico

Gli zaini per le gare di sci alpinismo si distinguono dai normali zaini da sci alpinismo perché sono molto leggeri e sobri e particolarmente traspiranti. A seconda della gara può essere obbligatorio portare con sé materiale di sicurezza come l’apparecchio ARTVA e la sonda, che richiedono una certa capienza. Un buono zaino da gara rappresenta un aiuto per gli atleti perché è semplice da usare e ha accessori sofisticati, come l’innovativo fissaggio per gli sci e la safety box per l’attrezzatura di sicurezza, accessibile dall’esterno, presenti nello zaino DYNAFIT DNA. Durante una gara è anche importante l’apporto di liquidi, per questo gli zaini da gara hanno di norma delle tasche per le borracce morbide o un supporto per la borraccia, e sono compatibili con i sistemi di idratazione più diffusi.

Casco da gara: Protezione in salita e in discesa

Il casco dovrebbe essere lo standard in ogni uscita di sci alpinismo, ma nelle gare è generalmente reso obbligatorio dai regolamenti. I tradizionali caschi da sci non sono però adatti per le gare skimo. I caschi da gara sono molto leggeri e traspiranti, per garantire la circolazione dell'aria anche durante la salita. Il regolamento della ISMF prevede una doppia omologazione per i caschi, che devono essere conformi sia alle normative per lo sci alpinismo che a quelle per lo sci alpino. 

Pelli, bastoncini & Co.: gli accessori più importanti

Fra i materiali standard per le gare di sci alpinismo si annoverano anche oggetti chiaramente necessari, come le pelli o i bastoncini, e alcuni componenti dell'attrezzatura come l’imbrago, la corda, i ramponi o la lampada per il casco, che in alcune gare sono obbligatori. Quando si tratta di gare che hanno luogo lontano dalle piste da sci sicure, su terreni fuori pista ostici, come la PDG o la Mezzalama, la lista può essere molto lunga. Al contrario, nelle gare vertical sulla pista a volte possono non essere necessari lo strumento ARTVA o lo zaino.

Riassunto dell’attrezzatura da gara

Durante le gare di scialpinismo si suda, e parecchio. Pertanto, l’abbigliamento deve essere traspirante per regolare la temperatura del corpo mantenendola ottimale, è tuttavia necessario anche proteggersi dal vento e dagli agenti atmosferici. In gran parte delle competizioni è obbligatorio garantirsi uno strato di protezione dalle intemperie, come una giacca e relativi pantaloni anti vento o anti pioggia, e almeno uno strato deve essere indossato. Le tute da gara come la DYNAFIT DNA Race Suit offrono molti vantaggi: vestono come una seconda pelle, sono leggerissime e consentono di muoversi liberamente. La tuta DNA Race Suit ha accessori intelligenti come una tasca interna per le pelli, passanti da indossare sopra gli scarponi e aperture per accedere velocemente al meccanismo ski-walk. Chi si vuole distinguere dalla concorrenza durante le gare con la tuta DYNAFIT Race ha per la prima volta la possibilità di creare la propria tuta personalizzata.

Il casco dovrebbe essere lo standard in ogni uscita di sci alpinismo, ma nelle gare è generalmente reso obbligatorio dai regolamenti. I tradizionali caschi da sci non sono però adatti per le gare skimo. I caschi da gara sono molto leggeri e traspiranti, per garantire la circolazione dell'aria anche durante la salita. Il regolamento della ISMF prevede una doppia omologazione per i caschi, che devono essere conformi sia alle normative per lo sci alpinismo che a quelle per lo sci alpino.

 

A helmet should be used on any ski tour, but with ski mountaineering races it is a mandatory rule to wear one. Traditional ski helmets are not suitable for skimo races, as race-appropriate ski touring helmets are very light and breathable. ISMF guidelines require that helmets must have dual certification, meaning they satisfy the standards for mountaineering as well as alpine skiing.

Fra i materiali standard per le gare di sci alpinismo si annoverano anche oggetti chiaramente necessari, come le pelli o i bastoncini, e alcuni componenti dell'attrezzatura come l’imbrago, la corda, i ramponi o la lampada per il casco, che in alcune gare sono obbligatori. Quando si tratta di gare che hanno luogo lontano dalle piste da sci sicure, su terreni fuori pista ostici, come la PDG o la Mezzalama, la lista può essere molto lunga. Al contrario, nelle gare vertical sulla pista a volte possono non essere necessari lo strumento ARTVA o lo zaino.

Abbasso il peso! Sia per quanto riguarda gli sci, gli attacchi e gli scarponi che gli accessori e l’abbigliamento gli sci alpinisti votati all’agonismo puntano su materiali altamente funzionali e il più leggeri possibile, semplici da usare e affidabili.
Indipendentemente da quanto prevedono i diversi regolamenti, sia nelle gare di sci alpinismo che nello sci alpinismo classico una regola vale sempre: agire responsabilmente, adattando il materiale alle condizioni della gara. In fondo non giova a nessuno, per risparmiare qualche grammo nello zaino, finire per battere i denti dal freddo mentre si aspetta il compagno di squadra, sprecando energia.

Abbasso il peso! Sia per quanto riguarda gli sci, gli attacchi e gli scarponi che gli accessori e l’abbigliamento gli sci alpinisti votati all’agonismo puntano su materiali altamente funzionali e il più leggeri possibile, semplici da usare e affidabili.
Indipendentemente da quanto prevedono i diversi regolamenti, sia nelle gare di sci alpinismo che nello sci alpinismo classico una regola vale sempre: agire responsabilmente, adattando il materiale alle condizioni della gara. In fondo non giova a nessuno, per risparmiare qualche grammo nello zaino, finire per battere i denti dal freddo mentre si aspetta il compagno di squadra, sprecando energia.

Patrouille de Glacier, Mezzalama, Sellaronda, Erztrophy o Jennerstier – le competizioni di sci alpinismo diventano sempre più popolari. Ma qual è la differenza fra l’attrezzatura da gara e quella da normale sci alpinismo? Vi spieghiamo le differenze e vi sveliamo cosa conta davvero, nella lotta contro il tempo.