Hai bisogno di aiuto?

+390471242624
Il tuo carrello è vuoto.
 
Il tuo carrello è vuoto.

Chiamaci al numero

+390471242624

First Dynafit Boot

L'INIZIO

Nel 1950 l'azienda Humanic dà inizio alla produzione di scarponi da sci.  15 anni dopo vengono lanciati sul mercato i primi scarponi con leve di chiusura.  Nel 1973 Franz Klammer vince la discesa libera del Planai, a Schladming, con l’attrezzatura Dynafit, e tre anni dopo la discesa libera olimpica a Innsbruck.  Con un'impressionante serie di successi, gli atleti Dynafit si aggiudicano per otto volte la Coppa del Mondo di discesa libera.  1974/75 – 1982/83.

Nel 1980 Leonhard Stock vince le Olimpiadi.  Dynafit ottiene l’autorizzazione per l’utilizzo dello stemma austriaco, e un anno dopo il modello di successo Dynafit “Worldcup Competition” è il primo scarpone al mondo ad essere insignito del marchio di controllo dorato dell’IAS.

First Ad Dynafit

L'INNOVAZIONE NON SI ARRESTA

Nel 1983 Dynafit presenta “Tourlite”, uno scarpone da sci assolutamente rivoluzionario, che si rivela il più leggero al mondo. Appena due anni dopo, Dynafit lancia la collezione CDE (ad accesso posteriore), all’epoca la prima e unica linea di scarponi da scialpinismo con Gore-Tex Thermo Dry presente sul mercato.

Negli anni successivi Dynafit presenta una serie di prodotti che si riveleranno pietre miliari della storia dello scialpinismo. Iniziano gli anni '90, e Dynafit presenta la combinazione scarpone-attacco "Tourlite Tech". L'attacco da scialpinismo utilizzato, il più leggero al mondo, è di gran lunga più leggero di tutti gli altri attacchi presenti sul mercato. Nel 2006 Dynafit crea l'attacco TLT Vertical, seguito dall'attacco da freeride "Beast" nel 2013 e dallo sci Cho Oyu - lo sci perfetto per tutte le condizioni, dalle Alpi all'Himalaya.

 La sede di Ober Alp a Bolzano

PROPRIETARI

Nel 1991 Dynafit viene acquistata dalla Raichle Sport Holding AG di Kreuzlingen, Svizzera. Cinque anni dopo, Dynafit torna in Austria. Il primo gennaio 1996 viene costituita Dynafit GesmbH, con sede a Molln, in Austria. Nel 1998 cessa la produzione di scarponi da sci, e tre anni dopo Dynafit passa alla Salzer Holding GmbH,  società controllante del gruppo Salzer-Ueberreuter-Economos. Si tratta di una ditta a gestione familiare attiva da lungo tempo nel settore della stampa, dell’editoria, della carta e, a partire dagli anni Settanta, anche nella lavorazione di materie plastiche.

Nel 2002 la denominazione sociale Dynafit Skischuh GmbH viene modificata in Dynafit Sports GmbH. Dynafit assume la distribuzione a livello mondiale degli zaini con sistema Airbag ABS antivalanga. Febbraio 2003 - il Gruppo Salewa, che appartiene al Gruppo Oberalp dal 1990, acquisisce Dynafit, che diviene così parte dell'azienda a conduzione familiare di Bolzano. La centrale dell'azienda resta però a Monaco.

Dynafit Speed Record Mustagh Ata

ISPIRATA DAGLI ATLETI

Sono gli scialpinisti dinamici a determinare lo sviluppo e la struttura del marchio Dynafit. I nuovi sci D612 e D914 (professionali), insieme al nuovo sistema di fissaggio delle pelli di foca “Speedskin-Fix” nel 2004 ne sono la prova.

Nell'agosto del 2005 il team Dynafit, composto da Beni Böhm e Basti Haag, stabilisce il record di velocità sul Mustagh Ata, alto 7545 metri (salita e discesa con gli sci in 10 ore e 41 minuti). Un anno dopo il team Dynafit scala in stile speed gli 8035 metri del Gasherbrum II e ridiscende con gli sci. Nel 2008 il team Dynafit tenta la conquista del Manaslu (8163 metri) ma, a causa del maltempo, è costretto a ritirarsi a pochi metri dalla vetta.

Il team femminile Dynafit percorre nel 2008 il tracciato Chamonix-Zermatt-Alagna (140 km, 10.000 metri di dislivello), in soli 3 giorni.

Quattro anni dopo il team Dynafit torna sul Manaslu e stabilisce un nuovo record di velocità, salendo e ridiscendendo dal Manaslu in meno di 24 ore. Dopo 15 ore e 3.300 m di arrampicata senza ossigeno, Benedikt Böhm si trova sulla vetta dell'ottava montagna più alta del mondo. I suoi compagni Basti Haag e Constantin Pade sono costretti a tornare indietro poco prima della vetta. La scalata, con salita e discesa, dura complessivamente 23,5 ore.

Dynafit Logo Development

DYNAFIT DIVENTA IL LEOPARDO DELLE NEVI

Nel 2005 il leopardo delle nevi viene presentato come nuovo logo.  Questo animale simbolizza alla perfezione i valori e le caratteristiche che Dynafit rappresenta:  Speed, Lightness, Performance e Technology. Il leopardo delle nevi si muove con rapidità ed eleganza sulle vette più alte del mondo, e rappresenta quindi l'esempio ideale per gli sportivi ambiziosi.  L'immagine della marca è proprio come il suo logo, minimalista e pulita.  La comunicazione è diretta ad atleti giovani e altamente specializzati, il che consente a Dynafit di svecchiare non solo il suo marchio ma tutto il mondo dello scialpinismo.

Due anni dopo Dynafit sposa la causa della salvaguardia del leopardo delle nevi, cooperando con Snow Leopard Trust.  Si tratta di una community di collaborazioni che si impegna nella ricerca scientifica per la salvaguardia del leopardo delle nevi, una specie a rischio.  Inoltre Dynafit crea un evento chiamato "Snow Leopard Day", in cui i partecipanti mirano a raccogliere quanti più metri di dislivello possibile.  Per ogni metro di dislivello percorso, Dynafit dona un centesimo alla Snow Leopard Trust.

Dynafit and IVBV Cooperation

L'IMPEGNO PAGA

Nell'aprile 2007 viene aperta la nuova sede DYNAFIT Nord America a Boulder (Colorado, USA) e viene lanciata la nuova linea di scarponi ZZero, che riscuote un grande successo. Nonostante la crisi economica mondiale, nel 2008 Dynafit registra un aumento del 75% del fatturato e apre una nuova sede in Polonia.

Nel febbraio 2014 Dynafit è lieta di annunciare una collaborazione esclusiva a lungo termine con l'UIAGM, l'unione internazionale delle associazioni di guide alpine. Le guide alpine migliori al mondo danno fiducia ai prodotti Dynafit, confermando la competenza del marchio. Le perizie aggiuntive delle guide alpine giocano un ruolo fondamentale dello sviluppo dei prodotti Dynafit. 

Il primo progetto comune, lo sci Denali, è stato presentato alla fiera ISPO 2014. Il 2014 è un anno da festeggiare: Il sistema senza intelaiatura dell'attacco Low Tech, creato dall'inventore austriaco Fritz Barthel, compie 30 anni. Quale regalo migliore della costante richiesta del prodotto, per 30 anni di seguito? Una prova notevole della competenza Dynafit nel segmento degli attacchi.

Dynafit Radical 2 Binding

SPEED UP!

Dynafit fissa con lo scarpone da competizione D.y.N.A. un nuovo punto di riferimento nella disciplina sportiva dello scialpinismo e viene insignito dell’ISPO Award.

Nello stesso anno il team Dynafit deve tornare indietro a soli 20 metri dalla cima del Broad Peak, 8.047 metri di altitudine. Una carissima amica, Christina Castagna del team italiano di Salewa muore tragicamente durante la discesa.

Inizia un nuovo decennio e Dynafit amplia la sua gamma con due nuovi prodotti. Nel 2010 lo scarpone TLT 5 fissa nuovi parametri nel settore dello ski mountaineering, e il nuovo attacco Low Tech, con un peso di soli 111 grammi, è il più leggero sul mercato. 

Quatto anni dopo Dynafit raggiunge un uovo successo con la cooperazione con l'ingegnere di prodotti sportivi Pierre Gignoux. Il progetto comune prevede due capolavori, nuovamente i più leggeri al mondo: L'attacco RC1 (75 grammi) e lo scarpone RC1 (500 grammi) aprono la strada a nuove possibilità in discesa.

Dynafit Summer Biking

DYNAFIT GOES SUMMER

Il team Dynafit attraversa le Alpi in running, bicicletta e su sci. Ci sono voluti quattro giorni per attraversare quattro paesi, raggiungendo quattro vette rappresentative: Zugspitze (Germania), Similaun (Austria), Ortler (Italia), Piz Palu (Svizzera). L’evento è stato battezzato “X4”, e rappresenta anche una nuova pietra miliare nella storia di Dynafit: lo sviluppo del primo programma estivo Dynafit. Un altro passo importante nella strada che poterà l'azienda a creare attrezzatura per tutto l'anno. Con i nuovi segmenti estivi - Vertical Running, Alpine Running e Ultra Running - Dynafit soddisfa le forme più originarie e impegnative dell'atleta.

Un anno dopo Dynafit invita 500 rivenditori e partner di tutto il mondo all'evento Sommer Kick Off all'Olympia Stadium di Garmisch, sotto la Zugspitze - il punto da cui gli atleti della X4 sono partiti per la traversata delle Alpi. Con condizioni da sogno l'intera famiglia Dynafit ha festeggiato per due giorni, nell'ambito di questa iniziativa speciale, il lancio della collezione estiva Dynafit.

Due anni dopo Dynafiti raccoglie la sfida del livello successivo. Viene organizzato un evento chiamato X7. Il nome indica sette giorni a tutta velocità - la scalata delle sette vette più alte delle Alpi in una settimana. Ci chiediamo già quali interessanti sfide ci riserva il futuro.

Dynafit Olympos Camp

THE SKY IS THE LIMIT

Il programma estivo Dynafit “Speed Mountaineering” con le collezioni Alpine Running e Alpine Biking è ora presente sul mercato mondiale e ha un enorme successo tra il pubblico. Nel marzo 2012 il team Dynafit fissa un record in running e sci sul Toubkal, la montagna più alta del Nord Africa. Appena un mese dopo Benedikt Böhm fissa un record sciistico sul monte Fuji, la montagna più alta del Giappone.

Dynafit diventa sponsor principale della maggiore gara di scialpinismo del mondo, la Patrouille des Glaciers. Una gara tradizionale da Zermatt a Verbier che coinvolge 4.000 scialpinisti. Cosa ci riserva il futuro? Dynafit continuerà a seguire la sua passione e creare i prodotti più leggeri, ad alta prestazione e affidabili per gli amanti dello sport alpino.  

Seguici nel nostro viaggio - stay tuned!